Collabora con noi

Collabora con noi

Santagostino Psiche è sempre in cerca di autori. Se sei uno psicoterapeuta o psichiatra e vuoi collaborare scrivendo un articolo, compila il modulo in fondo a questa pagina e inviaci una proposta: ti daremo un feedback al più presto.
Se invece sei un lettore e vuoi raccontarci la tua storia vai qui.

Regole della collaborazione

  • Gli articoli devono essere inediti nella loro interezza e nelle singole parti: le citazioni devono essere segnalate
  • Gli articoli possono essere di interesse collettivo o specialistico (rivolti a psicologi, psicoterapeuti psichiatri o altri professionisti), ma in entrambi i casi devono avere uno stile divulgativo ed essere di facile comprensione per tutti
  • Tutti gli articoli ricevuti seguono un processo di revisione editoriale da parte della redazione che si riserva di chiedere agli autori revisioni, correzioni o integrazioni o anche di non pubblicare l’articolo
  • La partecipazione a Santagostino Psiche è su base volontaria e non retribuita
  • Gli autori di Santagostino Psiche hanno diritto a una pagina profilo con foto, titolo, breve bio e contatti
  • Gli articoli pubblicati su Santagostino Psiche non possono essere ripubblicati su blog o website personali degli autori
  • Si può affrontare qualsiasi argomento, la sfida è trovare il modo giusto per comunicarlo, dando informazioni corrette senza allarmare né edulcorare. La malattia mentale è spesso trascurata e stigmatizzata dai media: in genere se ne parla solo in relazione a fatti di cronaca nera, favorendo così l’associazione tra malattia mentale e pericolo. Uno dei nostri obiettivi invece è quello di “normalizzare”, facendo passare l’idea che questi argomenti non devono spaventare, che fanno parte della vita di tutti e che per prevenirli e curarli è importante anzitutto conoscerli

Regole redazionali generali

  • L’articolo deve incuriosire, il lettore non deve trovare ostacoli alla comprensione e non deve perdere l’attenzione
  • Evitare il riferimento dettagliato a studi e ricerche: esporre la tematica in maniera divulgativa (citare lo studio in questione, linkarlo all’originale, ma concentrarsi sul messaggio da veicolare)
  • Cercare di usare frasi brevi, limitare parentesi e subordinate
  • Spiegare i termini che non tutti conoscono. Es. Coping
  • Non inserire riferimenti bibliografici nel testo (mettere i link)
  • Pulire il testo da medichese e psicologhese. Fare riferimento a un lettore che possiede scarse conoscenze su psicologia e psichiatria, ma ne è interessato: scrivere immaginando di rivolgersi a una persona che svolge tutt’altra professione
  • Evitare sigle e acronimi (scrivere sempre per esteso)
  • Attenzione alle parole note agli psicologi ma quasi sconosciute (o con significato diverso) per il grande pubblico: vanno evitate o spiegate.  Esempi: relazionale, interpersonale, evitamento, attaccamento, coping, genitorialità, fisiologico, età evolutiva…(usare parole o perifrasi equivalenti)

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione o per aiutarci a fornire i nostri servizi. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al nostro uso dei cookie.
Chiudi
Info